Vous êtes ici

Traduzioni esemplari e saggi storici sul tradurre dal Romanticismo a oggi

Résumé de l'annonce: 
Convegno internazionale a cura di Fabio Scotto

Convegno Internazionale

Traduzioni esemplari e saggi storici sul tradurre dal Romanticismo a oggi

Università degli Studi di Bergamo
22-23 gennaio 2020
Aula 3 Salvecchio

Il Convegno, realizzato in collaborazione con alcuni Enti di ricerca accademica e accreditate Associazioni internazionali di studi, si articola nei seguenti filoni d’indagine: analisi e auto-analisi (ad opera di traduttori viventi di vaglia) di alcune traduzioni storiche di testi europei ed extra-europei nelle loro valenze filologiche, stilistiche, estetiche e storiche del periodo che va dal Romanticismo ad oggi, anche e soprattutto alla luce della loro ricezione critica contemporanea; analisi di alcuni saggi esemplari sul tradurre, visti nella loro valenza teorica e storica e nella loro ricezione moderna e contemporanea, con particolare riferimento alla prolifica stagione dei Translation Studies, ovvero del Secondo Novecento; contributi di carattere critico anche comparatistico che riflettano sulla ricezione di traduzioni e saggi esemplari del periodo prescelto, con riferimento alla storia della cultura, della letteratura, della società e della lingua.Ciò al fine di fare emergere da un approccio multiplo e convergente nessi importanti utili sia all’apprezzamento delle opere che del loro attuale potere d’irradiazione in àmbito artistico e scientifico.

PROGRAMMA

22 GENNAIO 2020

Ore 9.30: Saluto delle Autorità Accademiche.

Ore 9.50: Fabio Scotto (Università degli Studi di Bergamo, Direttore del CISAM): Presentazione del Convegno.

Ore 10.00: Presiede Fabio Scotto.
Marc de Launay (ENS-Ulm, Parigi), «La traduction - la conversion des valeurs».

Ore 10.30: Florence Lautel-Ribstein (Université d'Artois, CoTraLiS), Phénoménologies et formes symboliques: dormition et réveil traductologique d’Ernst Cassirer.

Ore 11.00: Pausa caffè.

Ore 11.30: Presiede Marina Dossena (Università degli Studi di Bergamo)
Irene Weber Henking (Université de Lausanne), De la Weltliteratur à la born-translated literature.

Ore 12.00: Elena Agazzi (Università degli Studi di Bergamo), L’inquieta “costanza” e il patto poetico. Szondi a proposito della traduzione di Celan del sonetto 105 di Shakespeare.

Ore 12.30: Raul Calzoni (Università degli Studi di Bergamo), Tradurre poesia dopo Auschwitz. Todesfuge di Paul Celan e la lirica sulla Shoah.

Ore 13.00: Discussione.

Ore 13.20: Pausa pranzo.

Ore 15.00: Presiede Giuliana Calabrese (Università degli Studi di Bergamo)
Gabriele Morelli (Università degli Studi di Bergamo), Tradurre il Cancionero y romancero de ausencias di Miguel Hernández.

Ore 15.30: Pietro Taravacci (Università degli Studi di Trento), Tradurre la extrañeza da vicino. Riflessioni sulla traduzione di un poeta vivente.

Ore 16.00: Pausa caffè.

Ore 16.30: Presiede Raul Calzoni (Università degli Studi di Bergamo)
Marina Bianchi (Università degli Studi di Bergamo), Dario Puccini, traduttore di Vicente Aleixandre.

Ore 17.00: Franco Nasi (Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia), Emilio Mattioli: traduzione e provvisorietà come conquista.

Ore 17.30: Discussione.

23 GENNAIO 2020

Ore 9.30: Presiede Ugo Persi (Università degli Studi di Bergamo).
Evgenij Solonovich (Istituto Letterario “M.Gorkij”, Mosca), Il contemporaneo di Gogol’ - nostro contemporaneo: Giuseppe Gioachino Belli - dissidente russo.

Ore 10.00: José María Micó (Universitat Pompeu Fabra, Barcellona), Complementarietà delle traduzioni: il caso della Commedia di Dante.

Ore 10.30: Martina Censi (Università degli Studi di Bergamo), Tradurre al-Khubz al-Hafi (Il pane nudo, 1982) di Mohamed Choukri: neg(ozi)azioni di scritture.

Ore 11.00: Pausa caffè.

Ore 11.30: Presiede Marco Sirtori (Università degli Studi di Bergamo).
Luca Bani (Università degli Studi di Bergamo), Volgarizzare e tradurre di Gianfranco Folena. Storia, prassi della traduzione.

Ore 12.00: Francesca Guidotti (Università degli Studi di Bergamo), Ungaretti legge Blake: rivelazioni.

Ore 12.30: Discussione.

Ore 13.00: Pausa pranzo.

Ore 14.30: Presiede Angela Locatelli (Università degli Studi di Bergamo).
Massimiliano Vaghi (Università degli Studi di Bergamo), Una traduzione fondamentale per l’orientalistica europea all’inizio del XIX secolo: le Upanishad di Anquetil-Duperron.

Ore 15.00: Michela Gardini (Università degli Studi di Bergamo), Remy de Gourmont e il dibattito sulla traduzione in Francia tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento.
Ore 15.30: Monia Mezzetti (Università degli Studi di Bergamo), Antoine Berman lettore di Chateaubriand traduttore di Milton.

Ore 16.00: Pausa caffè.

Ore 16.30: Presiede Pietro Taravacci (Università degli Studi di Trento).
Fabio Scotto (Università degli Studi di Bergamo), Henri Meschonnic: poetica, etica, politica e critica del tradurre.

Ore 17.00: Discussione.

Ore 17.20: Fabio Scotto (Università degli Studi di Bergamo, Direttore del CISAM): Conclusioni.

***

Segreteria organizzativa: Ambra Cimardi, Guglielmo Gabbiadini, Elena Ravera, Eleonora Ravizza.

Patrocinio: SEPTET (Société d’Etudes des Pratiques et Théories en Traduction, Parigi), SOFT (Société Française de Traductologie, Parigi), CTL- Centre de Traduction Littéraire (Université de Lausanne), Instituto Cervantes (Milano).

Responsabile scientifico: Fabio Scotto, fabio.scotto@unibg.it

Suggéré par: 
Fabio Scotto, responsabile scientifico
Courriel: 
fabio.scotto@unibg.it
Date de début ou date limite de l'événement: 
22/01/2020
Date de fin de l'événement: 
23/01/2020
Ville de l'événement: 
Bergamo
Type d'événement: 
Colloques
Catégorie principale: 
Nom du contact: 
Fabio Scotto
Courriel du contact: 
fabio.scotto@unibg.it