Vous êtes ici

XXVIII Congresso internazionale di linguistica e linguistica e filologia romanza

Résumé de l'annonce: 
Il XXVIII Congresso internazionale di linguistica e filologia romanza si tiene a Roma, all’Università “Sapienza” e all’Accademia Nazionale dei Lincei. Nelle sezioni e nelle conferenze, nelle tavole rotonde e nelle iniziative scientifiche parallele, il Congresso si propone di rappresentare le modalità di interconnessione fra linguistica e filologia sviluppatesi nella ricerca degli ultimi decenni, anche a contatto con altri settori (dalla storia letteraria alla sociologia, all’ermeneutica, alla paleografia e alla teoria della comunicazione).

Il XXVIII Congresso internazionale di linguistica e filologia romanza si tiene a Roma, all’Università “Sapienza” e all’Accademia Nazionale dei Lincei. Nelle sezioni e nelle confe- renze, nelle tavole rotonde e nelle iniziative scientifiche parallele, il Congresso si propone di rappresentare le modalità di interconnessione fra linguistica e filologia sviluppatesi nella ricerca degli ultimi decenni, anche a contatto con altri settori (dalla storia letteraria alla sociologia, all’ermeneutica, alla paleografia e alla teoria della comunicazione).

Il tema del Congresso, Linguistica e filologia romanza di fronte al canone, pensato in quanto canone di lettura e di modelli metodologici nella logica di un sapere comune, aspira a stimolare, col contributo dei diversi ambiti specialistici, una riflessione su una questione ineludibile, imposta dalla globalizzazione a tutte le scienze umanistiche: il rapporto fra particolare e universale e fra lingua, cultura e storia in un ambito disciplinare, la linguistica e la filologia romanza che, nato in Europa e in relazione al nome della città di Roma, abbraccia ormai, agli inizi del XXI secolo, tutti i continenti, secondo problematiche e modalità a volte originali e inedite.

Accanto al Congresso, in un periodo di particolare difficoltà per l’Unione Europea, questa straordinaria istituzione che con un processo democratico e consensuale (che potrebbe essere d’esempio anche per altre aree) ha portato la pace in un continente travagliato da centinaia d’anni di guerre (in particolare nel XX secolo), è apparso anche opportuno offrire alla riflessione dei Congressisti una Mostra di manoscritti e libri che ricordasse i percorsi multilinguistici e mul- ticulturali che hanno portato all’Europa attuale: I libri che hanno fatto l’Europa. Manoscritti latini e romanzi da carlo Magno all’invenzione della stampa. Biblioteche Corsiniana e romane. Sono libri peraltro non solo latini e romanzi, ma anche greci, arabi, ebraici: rappresentano le radici della nostra cultura e il senso più profondo della nostra comunità. Non dovremmo mai dimenticare gli insegnamenti e la lezione che questi libri ci hanno trasmesso, soprattutto in un momento in cui visioni isolazionistiche e claustrofobiche si contrappongono a quelle aperte all’Altro che la nostra disciplina ha sempre propugnato («non esistono razze latine, esiste la latinità»).

Suggéré par: 
Osservatorio Di Terminologie E Politiche Linguistiche Otpl
Courriel: 
osservatorio.terminologie@unicatt.it
Date de début ou date limite de l'événement: 
18/07/2016
Date de fin de l'événement: 
23/07/2016
Ville de l'événement: 
Rome
Type d'événement: 
Colloques
Catégorie principale: 
Mots-clés: 
linguistica, filologia romanza