Vous êtes ici

Séminaires et conférences

Carlo Ossola : l’edizione bilingue della Commedia di Dante in Pléiade

Incontro "Quando fu l’aere sì pien di malizia" / "Quand l’air était si plein de pestilence"

Résumé de l'annonce (2 lignes maximum): 
L’Ambasciata di Francia in Italia e l’Institut français Italia sono lieti di invitarLa in occasione della pubblicazione della Divina Commedia di Dante nella collana della Pléiade (Gallimard) nella traduzione di Jacqueline Risset, a cura di Carlo Ossola.
L’Ambasciata di Francia in Italia e l’Institut français Italia sono lieti di invitarLa all'incontro "Quando fu l’aere sì pien di malizia / Quand l’air était si plein de pestilence", presentazione dell'edizione bilingue della Commedia di Dante in Pléiade con Carlo Ossola, filologo e critico letterario, Accademico dei Lincei, modera Tommaso Giartosio, giornalista, in occasione della pubblicazione della Divina Commedia di Dante nella collana della Pléiade (Gallimard) nella traduzione di Jacqueline Risset, a cura di Carlo Ossola Mercoledì 6 ottobre, ore 18.30 Palazzo Farnese - Piazza Farnese 67 - Roma Incontro in presenza, posti limitati : iscrizione obbligatoria fino ad esaurimento posti disponibili cliccando qui : https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSc3IWinz8BJiZ0r9CefriLI1czaMkMBqmRcAeXeSkrbO7A91w/viewform oppure in diretta streaming al seguente link : https://www.youtube.com/watch?v=S42eLawfeAg -- Nell’ambito delle celebrazioni per il settecentenario di Dante, in presenza di Dario Nardella, Sindaco di Firenze, Christian Masset, ambasciatore di Francia in Italia, accoglie a Palazzo Farnese mercoledì 6 ottobre alle ore 18.30 Carlo Ossola, filologo e critico letterario, Accademico dei Lincei, in occasione della pubblicazione dell’edizione bilingue in italiano e in francese della Commedia di Dante in Pléiade tradotta da Jacqueline Risset. In un anno costellato da celebrazioni e iniziative per il settecentenario di Dante, l’Ambasciata di Francia rende omaggio al compimento di un grande progetto editoriale che accogliendo il sommo poeta italiano tra i classici delle patrie lettere riconosce nella sua opera un patrimonio comune e condiviso. Un omaggio, questo, alla dignità letteraria della traduzione e al ruolo che essa svolge per l’incontro e lo scambio tra le culture. «In questo anno dantesco, al cuore della pandemia », dichiara l’Ambasciatore Christian Masset, « l'opera del sommo poeta ha acquisito stratificazioni nuove e attuali di senso, assumendo un forte valore simbolico come esempio di un percorso possibile di rinascita dopo le tribolazioni. È un viaggio in cui la Francia e l'Italia si sono trovate sorelle ad ogni passo, e si può dire che la pubblicazione della Divina Commedia nella Pléiade da parte di Gallimard è un coronamento ideale nello spazio letterario a cui tanti di noi si sono rivolti nei momenti difficili degli ultimi mesi per trovare conforto e ispirazione ». Carlo Ossola è filologo e critico letterario. Socio dell’Accademia dei Lincei e dell’American Academy of Arts and Sciences. Ha insegnato al Collège de France, cattedra di «Letterature moderne dell’Europa neolatina» fra il 1999 e il 2020. Codirige le riviste «Lettere italiane» e «Rivista di Storia e Letteratura Religiosa». I suoi saggi si rivolgono alla cultura rinascimentale come ad autori contemporanei quali Ungaretti e Calvino, dedicandosi anche all’analisi dello spazio letterario e delle figure che lo popolano. Il ministero dei Beni Culturali lo ha nominato presidente del Comitato Nazionale per le celebrazioni dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri nel 2021.
Nom du contact: 
Institut Français en Italie
Courriel du contact: 
info@institutfrancais.it
Adresse postale: 
Palazzo Farnese - Piazza Farnese 67 - Roma
Suggéré par: 
Institut Français en Italie - Ambassade de France
Courriel: 
info@institutfrancais.it
Date de début ou date limite de l'événement: 
06/10/2021
Date de fin de l'événement: 
06/10/2021
Ville de l'événement: 
Rome
Type d'événement: 
Séminaires et conférences
Catégorie principale: 
Mots-clés: 
Dante, Divina Comedia, traduzione
Site web de référence: 

Rachel Darmon : "La fabrique des dieux antiques à la Renaissance: échanges, circulations et transferts européens"

Résumé de l'annonce (2 lignes maximum): 
Incontro all'interno delle lezioni di Letteratura francese III (Prof. M. Miotti).
Rachel Darmon è professore di Langue et littérature françaises all’Université Paul-Valéry Montpellier 3, studiosa di tradizioni mitografiche, rapporti tra testi-immagini, emblemi, simboli, è autrice di numerosi saggi e studi. E' responsabile del Pôle 2 de l'IRCL (Institut de Recherche sur la Renaissance, l'Age Classique et les Lumières, UMR 5186 du CNRS) e del progetto : La fabrique collective des Images des dieux dans l’Europe des XVIe et XVIIIe siècle, CNRS 2023-2024. Ha recentemente pubblicato : Dieux futiles, dieux utiles. La mythographie comme forme de savoir dans l’Europe de la Renaissance, Genève, Droz, Travaux d’Humanisme et Renaissance, 2022.
Nom du contact: 
Mariangela Miotti
Courriel du contact: 
mariangela.miotti@unipg.it
Adresse postale: 
Via Campo battaglia
Suggéré par: 
Mariangela Miotti
Courriel: 
mariangela.miotti@unipg.it
Date de début ou date limite de l'événement: 
15/11/2023
Date de fin de l'événement: 
15/11/2023
Ville de l'événement: 
Perugia
Type d'événement: 
Séminaires et conférences
Catégorie principale: 
Sous-catégorie: 
Mots-clés: 
Dieux antiques, Renaissance, Europe

Proustiadi

Fondazione Giorgio Amendola Torino

Résumé de l'annonce (2 lignes maximum): 
À l'occasion des 101 ans de la mort de Marcel Proust, le rendez-vous culturel qui approfondit la vie et l'oeuvre de l'auteur de la Recherche du temps perdu.
Interviennent Simone Cutri, auteur, metteur en scène (Marcel Proust è Dio) Marisa Verna  Université Catholique de Milan Ilaria Gaspari, écrivaine, philosophe
Nom du contact: 
Simone Cutri
Courriel du contact: 
simonecutri@hotmail.com
Adresse postale: 
Via Tollegno 52 Torino
Suggéré par: 
Marisa Verna
Courriel: 
marisa.verna@unicatt.it
Date de début ou date limite de l'événement: 
18/11/2023
Date de fin de l'événement: 
18/11/2023
Ville de l'événement: 
Turin
Type d'événement: 
Séminaires et conférences
Catégorie principale: 
Sous-catégorie: 
Mots-clés: 
Proust

La fin du monde selon Du Bartas et d’Aubigné, de "La Sepmaine" aux "Tragiques"

Résumé de l'annonce (2 lignes maximum): 
Il Prof. Frank Lestringant, che interviene nel quadro del Seminario dottorale Editoria ed Eresia (https://www.dlls.univr.it/?ent=iniziativa&id=9984), indagherà le strategie letterarie attraverso cui i due autori Guillaume du Saluste du Bartas e Agrippa d’Aubigné mettono in scena la circolarità, o meglio la spirale, che fa dell’Apocalisse una Genesi e della fine di tutte le cose del mondo, invece, un vero e proprio inizio.
Nell’opera La Sepmaine ou creation du monde, che si compone di sei libri e viene pubblicata nel 1578, il poeta protestante Guillaume du Saluste du Bartas rielabora la storia della creazione del mondo ispirandosi al primo capitolo della Genesi, che l’autore decide di ampliare notevolmente. Sarà in particolare il Premier Jour de La Sepmaine, giorno che vede la nascita della luce e delle tenebre, a costituire l’occasione per Du Bartas di raccontare in 54 versi l’Apocalisse e la fine del mondo (I, v. 353-406), presentando quel programma descrittivo e narrativo che Agrippa d’Aubigné riprenderà nell’ultimo libro de Les Tragiques, correggendo Du Bartas e riducendo il suo testo a soli 24 versi. Per entrambi i poeti, la storia del mondo è breve, limitata a circa 5000 anni, e assume inoltre una forma circolare, per cui la fine riconduce alla quiete delle origini. Il Prof. Frank Lestringant indagherà le strategie letterarie attraverso cui i due autori mettono in scena questa circolarità, o meglio questa spirale, che fa dell’Apocalisse una Genesi e della fine di tutte le cose del mondo, invece, un vero e proprio inizio. Il Prof. Frank Lestringant ha insegnato Letteratura Francese all’Università della Sorbona di Parigi (di cui è Professore emerito). Tra le sue principali pubblicazioni segnaliamo: Le Huguenot et le Sauvage : L'Amérique et la controverse coloniale en France, au temps des guerres de religion (1555-1589), Rééditions Klincksieck 1999 ; L'Atelier du cosmographe, ou l'image du monde à la Renaissance, Albin Michel, 1991 ; André Thevet, cosmographe des derniers Valois, Droz, 1991 ; Le Cannibale, grandeur et décadence, Perrin, coll. « Histoire et décadence » 1994, 2e éd. Droz, 2016; Le livre des îles : Atlas et récits insulaires de la Genèse à Jules Verne, Droz, 2002 ; Lumière des martyrs : Essai sur le martyre au siècle des Réformes, Champion, 2004 ; André Gide l’inquiéteur, Flammarion, coll. « Grandes Biographies », 2011-2012 ; La Quinzaine Du Bartas. Lire La Sepmaine, La Seconde Semaine et Les Suittes, Classiques Garnier, coll. “Géographies du monde”, 2021 ; l’édition de La Symphonie pastorale d’André Gide, Flammarion, coll. “GF”, 2023. Per ottenere il link Zoom, mailto: valeria.averoldi@univr.it
Nom du contact: 
Rosanna Gorris
Courriel du contact: 
rosanna.gorris@univr.it
Adresse postale: 
Università degli Studi di Verona, aula Co-Working - palazzo di Lingue
Suggéré par: 
Luca Elfo Jaccond
Courriel: 
lucaelfo.jaccond@univr.it
Date de début ou date limite de l'événement: 
21/11/2023
Date de fin de l'événement: 
21/11/2023
Ville de l'événement: 
Verona
Type d'événement: 
Séminaires et conférences
Catégorie principale: 
Mots-clés: 
Du Bartas, D'Aubigné, Creazione, Apocalisse, storia del mondo, Bibbia

Linguistique française, édition, diffusion : France et Italie, regards croisés

À l’occasion de la parution du n° 50 des Carnets de lecture de la revue Publif@rum

Résumé de l'annonce (2 lignes maximum): 
À l’occasion de la parution du n° 50, l’équipe des Carnets de lecture de Publif@rum vous invite à la visio-conférence: "Linguistique française, édition, diffusion : France et Italie, regards croisés." Date: 10 novembre 2023 Participation en distanciel via Zoom (le lien est indiqué dans le programme).
À l’occasion de la parution du n° 50, l’équipe des Carnets de lecture de Publif@rum vous invite à la visio-conférence: Linguistique française, édition, diffusion : France et Italie, regards croisés. Date: 10 novembre 2023 Participation en distanciel via Zoom (le lien est indiqué dans le programme).
Nom du contact: 
Ilaria Cennamo
Courriel du contact: 
ilaria.cennamo@unito.it
Suggéré par: 
Ilaria Cennamo
Courriel: 
ilaria.cennamo@unito.it
paola.paissa@unito.it
chiara.preite@unimore.it
micaela.rossi@unige.it
Date de début ou date limite de l'événement: 
10/11/2023
Date de fin de l'événement: 
10/11/2023
Ville de l'événement: 
Visioconferenza
Type d'événement: 
Séminaires et conférences
Catégorie principale: 
Sous-catégorie: 
Mots-clés: 
Linguistique française, édition, France, Italie

Immagini malgrado il testo, ‘attorno’ alla Shoah

Seminario di studi nell’ambito del progetto PRIN 2020“Fototesti: Retoriche, poetiche e aspetti cognitivi”

Résumé de l'annonce (2 lignes maximum): 
Poetica fototestuale della memoria traumatica, indagine sulle modalità con cui la fotestualità intercetta le grandi tragedie storiche dell’umanità che sembrano avere necessità di una testimonianza anche visiva.
Argomenti in programma:  “The Atlas of Holocaust Literature as a case of digital topography” a cura di Bartłomiej Szleszyński (co-director of the project), Konrad Niciński, Monika Gromala (TheInstitute of Literary Research of the Polish Academy of Sciences) WAR PORN. Le foto degli assassini: da Ernst Jünger al Rapporto Stroop – M. Cometa La fotografia del lager scomparso – C. Nannicini Il triangolo di Varsavia – L. Quercioli Come si cambia. Le identità tra fotografia e scrittura al Museum of Broken Relationships di Zagreb – T. Migliore Dai fumetti alle foto della Shoah: le serie di illustrazioni ne La misteriosa fiamma della regina Loana di Umberto Eco – R. Coglitore Heimat di Nora Krug e Vielleicht Esther di Katja Petrowskaja: guerrae Shoah nello sguardo delle nipoti – F. Tucci Fotografare l’indicibile: transgenerazionalità del trauma e memorie – E. Aquarini ‘Memories fade, your Pictures shouldn’t’. Il lavoro della memoria in Daniel Blaufuks – R. Francavilla Memorie fuori luogo. Ricordi d’infanzia e mondi perduti nei fototesti autobiografici di G. Perec e E. W. Said – V. Cammarata “En marge des images qui forment le récit de la vie”. Shoah e fototesto in Camille de Toledo – F. Dainese Affrontare la Shoah: fototesti francesi contemporanei (M. Cohen, G.Didi-Huberman, M. Rubinstein) – E. Bricco
Nom du contact: 
Elisa Bricco
Courriel du contact: 
margherita.amatulli@uniurb.it
Suggéré par: 
Elisa Bricco
Courriel: 
elisa.bricco@unige.it
Date de début ou date limite de l'événement: 
17/10/2023
Date de fin de l'événement: 
18/10/2023
Ville de l'événement: 
Urbino
Type d'événement: 
Séminaires et conférences
Catégorie principale: 
Sous-catégorie: 
Mots-clés: 
Fotografia, fototesto, letteratura, Shoah, memoria, trauma
Site web de référence: 

Narciso, Prometeo, Teseo: tre miti gidiani a confronto

Résumé de l'annonce (2 lignes maximum): 
Il 26 ottobre, alle ore 17.00, la Prof.ssa Carmen Saggiomo (Università della Campania Luigi Vanvitelli), presenterà una conferenza dal titolo "Narciso, Prometeo, Teseo: tre miti gidiani a confronto".
Siamo lieti di annunciare la conferenza della Prof. Carmen Saggiomo, Professore associato di Lingua e Traduzione francese presso il Dipartimento di Scienze Politiche “Jean Monnet” dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, dove insegna Lingua e Cultura Francese e Istituzioni politiche dei Paesi di Lingua Francese. La sua ricerca riguarda la teoria e la critica della traduzione, gli studi terminologici e lessicografici (con particolare riferimento al diritto e alla politica) e il rapporto tra lingua francese e istituzioni nel loro sviluppo storico. Da quasi un ventennio è membro dell’Association des Amis d’André Gide, diretta da Pierre Masson e, dal 2018, del Centre d’Études Gidiennes, diretto da Jean-Michel Wittmann (in partenariato con la Fondation Catherine Gide, l’Association des Amis d’André Gide, l’Association Nord-Américaine des Amis d’André Gide, il Laboratoire ÉCRITURES, Université de Lorraine e il Laboratoire ILLE, Université de Haute-Alsace), dove collabora alla realizzazione di un Dictionnaire numérique Gide en ses oeuvres (www.andre-gide.fr). È membro del Direttivo de La Renaissance Française-Italie e del Réseau international POCLANDE (Populations, Langues, Cultures, Développement). Ha fondato e codirige la Collana Un coup de dés. Cahier de culture française, francophone et maghrébine, giunta al nono volume (ESI, Napoli). È inoltre membro del progetto DUBI e del progetto Digital Pléiade ed ha curato le schede di tutti gli esemplari di Du Bellay e della Pléiade conservate nelle biblioteche di Napoli. Il Narciso gidiano rappresenta un eccellente modo per introdursi al significato profondo del mito nella civiltà umana. In quest’opera del 1891, il giovanissimo Gide mostra una consapevolezza matura dell’importanza del mito nella struttura della convivenza umana, insieme con una grande sensibilità stilistica nel darne una declinazione letteraria. Questo lavoro è, in Gide, il suo scritto battesimale. Egli, lungo questa direttrice, continuerà a cimentarsi coi miti. Basti pensare al "Viaggio d’Uriano", al "Prometeo male incatenato", a "El Hadj", al "Filottete", a "Betsabea", al "Ritorno del figliuol prodigo", al "Teseo", tutte opere che segnano, dall’inizio alla fine, tempi forti di ricerca. Potrebbe affermarsi, senza timore di esagerare, che l’idea del mito attraversa come un fiume carsico, affondando ed emergendone senza sosta, l’intero itinerario dello scrittore. Del resto, è Gide stesso che lo confessa in un lampo di autoanalisi: «I nostri libri non saranno, infine, il racconto fedelissimo di noi stessi, – ma piuttosto i nostri inconsolati desideri, l’anelito ad altre vite per sempre vietate,  a tutti i gesti impossibili».
Nom du contact: 
Luca Elfo Jaccond
Courriel du contact: 
lucaelfo.jaccond@univr.it
Adresse postale: 
Università degli Studi di Verona, aula Co-Working - palazzo di Lingue
Suggéré par: 
Luca Elfo Jaccond
Courriel: 
lucaelfo.jaccond@univr.it
Date de début ou date limite de l'événement: 
26/10/2023
Ville de l'événement: 
Verona
Type d'événement: 
Séminaires et conférences
Catégorie principale: 
Mots-clés: 
Gide, mito, autoanalisi, letteratura

Francia ieri e oggi. Politica, Società, Lettere ed Arti

Ciclo di conferenze

Résumé de l'annonce (2 lignes maximum): 
Questo ciclo di conferenze, organizzato lungo i due assi "Politica e Società" e "Letteratura ed Arti", offre approcci diversi per comprendere meglio le molteplici sfaccettature della Francia di oggi, basandosi sul suo patrimonio passato. Accompagnati da specialisti di vari settori, cercheremo in particolare di portare alla luce argomenti meno discussi, in modo da offrire un viaggio fuori dai sentieri battuti.
In collaborazione con l'Istituto Francese in Italia, l'Università degli Studi di Genova e UniAuser Genova, questo ciclo di conferenze, organizzato lungo i due assi "Politica e Società" e "Letteratura ed Arti", offre approcci diversi per comprendere meglio le molteplici sfaccettature della Francia di oggi, basandosi sul suo patrimonio passato. Accompagnati da specialisti di vari settori, cercheremo in particolare di portare alla luce argomenti meno discussi, in modo da offrire un viaggio fuori dai sentieri battuti. I temi dell'asse "Politica e Società" si inseriscono nella programmazione del dibattito di idee 2022 dell'Istituto francese, "Ad alta voce: il futuro delle democrazie", ​​incentrato, tra l'altro, sulla tutela dei diritti fondamentali, le mobilitazioni dei cittadini, la tutela delle minoranze, l'ascesa del populismo e la protezione dell'ambiente. Sede : Alliance française di Genova. Gli eventi si terranno in italiano. Saranno pubblici, con ingresso libero e aperto a tutti. --- Programma ven 7 Ottobre 2022 - ore 18.00 "Rumore e furia". I populismi di ieri e di oggi in Francia Raphaël Doan (Agrégé di Lettere Classiche, Magistrato, Autore ; Parigi) Stefano Vicari (Professore Associato, Linguistica Francese, Università di Genova) ven 14 Ottobre 2022, - ore 18.00 Rinegoziare le identità: esuli LGBTQ in Italia e Francia Noemi Stella (Dottoressa in sociologia, ENS - Ulm / EHESS / attivista ; Parigi) Daniele Ferrari (Ricercatore, Scienze giuridiche, Università di Siena ; Associazione Arcigay (Genova) ven 21 ottobre 2022 - ore 18.00 Proposte artistiche, pensiero critico. Dialoghi sull'Antropocene Elisa Bricco (Professore ordinario, Letteratura francese, Università degli studi di Genova Chiara Rolla (Ricercatrice di Letteratura francese, Università degli studi di Genova) Christelle Rouillé (Dottore in Storia dell'Arte ; Nizza ; da confermare) ven 28 Ottobre 2022 - ore 18.00 Fare una comunità o costituire una repubblica? Esperienze italiane e provenzali nel Medioevo. Maxime Fulconis (Agrégé di Storia, Dottore in storia medievale, Paris-IV ; Parigi) Paola Guglielmotti (Professoressa ordinaria di Storia medievale, Università degli studi di Genova) ven 11 Novembre 2022 - ore 18.00 Autour d’Erik Satie. Una “conf’concert” Elsa Guerci (pianista e insegnante ; Genova) Roberto Iovino (docente, storico della musica, ex-direttore del Conservatorio Niccolò Paganini di Genova, editorialista Il Secolo) Roberto Tagliamacco (compositore, direttore del Conservatorio Niccolò Paganini di Genova Niccolò Paganini de Gênes) --- Riassunti delle conferenze “Rumore e furia". I populismi di ieri e di oggi in Francia. Abstract : Per questa serata tra due specialisti della questione del populismo, Raphaël Doan proporrà, sulla base del suo libro Quando Roma inventava il populismo (Cerf, 2019), una presentazione introduttiva dal titolo: “I populisti di ieri e di oggi : stile, retorica, metodo, programma”. Stefano Vicari proporrà poi una prospettiva diacronica, analizzando, attraverso i meme, le reazioni antipopuliste in Francia e in Italia. Le presentazioni saranno seguite da una discussione tra i partecipanti, quindi da domande aperte in aula. * Rinegoziare le identità: esuli LGBTQ in Italia e Francia Abstract: Dopo un'introduzione riguardante la presentazione della domanda di asilo in Francia e in Italia, Noemi Stella e Daniele Ferrari discuteranno, sulla base della loro esperienza e del loro campo di competenza, le esperienze vissute dagli esuli LGBTQ e le loro specificità: le contraddizioni tra i requisiti istituzionali ( “dimostrare” la propria omosessualità) e le costrizioni della vita quotidiana (nasconderla); le “rinegoziazione dell’identità”; gli interrogativi terminologici che sollevano le domande di asilo SOGIESC in relazione al ruolo dell'interprete . * Proposte artistiche, pensiero critico. Dialoghi sull'Antropocene Abstract : In questo incontro Elisa Bricco e Chiara Rolla presenteranno il numero da loro curato della rivista Arabeschi dal titolo “Antropocene: proposte artistiche per sviluppare un pensiero critico” che sarà pubblicato online nella primavera del 2023. Il volume raccoglie i saggi di studiosi di diversi discipline (letteratura, arti visive, arti plastiche… ) e intende interrogare le pratiche artistiche e letterarie esaminando come gli artisti rispondono alle sollecitazioni del mondo contemporaneo attraverso nuove espressioni e maniere che traducono la complessità e invitano a pensare a nuove forme di vita sostenibili nell’epoca dell’antropocene. Si soffermeranno poi in particolare sui loro contributi incentrati sulle conferenze performance di Emmanuelle Pireyre scrittrice e performeuse (Elisa Bricco) e su Camille de Toledo, animatore e curatore del progetto Le fleuve qui voulait écrire. Les auditions du parlement de Loire (2021) (Chiara Rolla). * Fare una comunità o costituire una repubblica? Esperienze italiane e provenzali nel Medioevo. Abstract : Dalla fine del secolo XI molte città prima dell'Italia centrosettentionale e poi del sud della Francia conobbero una lenta trasformazione del proprio sistema di governo e nuovi protagonisti indebolirono il potere del conte, del visconte o del vescovo: possiamo definire "democratico" tale sistema? Quali sono le prime tracce nelle nostre fonti? Dove e come, concretamente, si tengono le prime assemblee? Quali ceti sociali animarono il governo delle città? Che tenuta e quale evoluzione ebbe il governo comunale nel tempo? Infine, quali sono le specificità del modello genovese in queste nascenti repubbliche? Questa serata, aperta alle domande del pubblico per tutta la sua durata, sarà organizzata attorno a questa serie di domande, mettendo a confronto i casi del sud della Francia e dell'Italia, in particolare quello del comune di Genova. * Autour d’Erik Satie. Una “conf’concert” Abstract : Per questa serata conclusiva del ciclo, avremo il piacere di ascoltare Roberto Iovino, già direttore del conservatorio Niccolò Paganini di Genova, farci un'introduzione al contesto storico della composizione di Erik Satie, prima di scoprire l'appassionata creazione di Elsa Guerci, un “conf'-concerto” sulla vita del compositore e delle sue opere, nella memoria dei “caf'-concerti” di inizio secolo scorso.
Nom du contact: 
Louis Nagot
Courriel du contact: 
louis.nagot@institutfrancais.it
Adresse postale: 
Alliance française di Genova, via Garibaldi 20, Genova
Suggéré par: 
Louis Nagot
Courriel: 
louis.nagot@institutfrancais.it
Date de début ou date limite de l'événement: 
07/10/2022
Date de fin de l'événement: 
11/11/2022
Ville de l'événement: 
Genova - Gênes
Type d'événement: 
Séminaires et conférences
Catégorie principale: 

Per Maria Gabriella Adamo

Giornata di studi

Résumé de l'annonce (2 lignes maximum): 
La Giornata di Studi per Maria Gabriella Adamo si svolgerà il 28 giugno alle ore 9:30 presso la sala dell'Accademia Peloritana dei Pericolanti di Messina.
In tale occasione verrà presentato il volume Il giardino di là del mare. Poesie e racconti di Maria Gabriella Adamo, Paris-Alberobello (BA), L’Harmattan - Aga 2022, a cura di René Corona Per Maria Gabriella Adamo, Ordinaria di Linguistica francese presso il Dipartimento COSPECS dell'Università di Messina, la poesia è sempre stata una fonte necessaria cui attingere o cercare pace e serenità attraverso le voci interiori. I suoi numeri tutelari sono da sempre Gérard de Nerval, Baudelaire, Garcia Lorca, Yves Bonnefoy e Maria Luisa Spaziani. Una parte del volume include le liriche italiane, un'altra parte quelle scritte in francese e un'altra le prose.
Nom du contact: 
sergio piraro
Courriel du contact: 
piraros@unime.it
Suggéré par: 
Sergio Piraro
Courriel: 
piraros@unime.it
Date de début ou date limite de l'événement: 
28/06/2022
Date de fin de l'événement: 
28/06/2022
Ville de l'événement: 
Messina
Type d'événement: 
Séminaires et conférences
Catégorie principale: 
Sous-catégorie: 
Mots-clés: 
lessicografia poesia sinonimia

Le théâtre de la période napoléonienne : considérations et représentation

Séminaire organisé par Elisa Bricco, Anna Giaufret, Paola Perazzolo

Résumé de l'annonce (2 lignes maximum): 
Napoléon et le théâtre : séminaire d'approfondissement
Dans le cadre des événements organisés pour commémorer le bicentenaire napoléonien aura lieu le séminaire « Le théâtre de la période napoléonienne : considérations et représentation » organisé par Elisa Bricco, Anna Giaufret et Paola Perazzolo (projet Marie Curie) afin de promouvoir la connaissance de cette époque si peu fréquentée de l’histoire du théâtre français. Quatre spécialistes illustreront le développement de la tragédie, de la comédie, du mélodrame et de l’art dramatique avec un regard particulier sur les pratiques culturelles de l’époque entre le XVIIIe et le XIXe siècles. Pierre Frantz (Université Paris-Sorbonne) - La tragédie : du classicisme au romantisme; Thibaut Julian (Université de Lyon 2) - Diversité et renouvellement de la comédie entre Lumières et romantisme Katherine Astbury (University of Warwick) - Émotion, mouvement et musique dans les premiers mélodrames de Pixerécourt Paola Perazzolo (University of Warwick/ Università di Verona) - Art dramatique et politiques culturelles entre 1789 et 1815 : l'exemple du Consulat (1799-1804).
Nom du contact: 
Elisa Bricco
Courriel du contact: 
elisa.bricco@unige.it
Adresse postale: 
Aula Magna, via Balbi 2, 16124 Genova
Suggéré par: 
Elisa Bricco
Courriel: 
elisa.bricco@unige.it
Date de début ou date limite de l'événement: 
24/05/2022
Date de fin de l'événement: 
24/05/2022
Ville de l'événement: 
Genova, online sur zoom - lien dans le programme
Type d'événement: 
Séminaires et conférences
Catégorie principale: 
Sous-catégorie: 
Mots-clés: 
mélodrame, comédie, tragédie, Napoléon, art dramatique

Pages

S'abonner à RSS - Séminaires et conférences