You are here

Giornata di Studi - Scrittura del paesaggio e memoria nei luoghi.

Sottotitolo: 

Il contributo dei viaggiatori francesi e inglesi dell’Ottocento e delle nuove tecnologie dell’arte per la valorizzazione di siti minori del sud Italia

Riassunto dell'annuncio: 
Giornata di Studi : "Scrittura del paesaggio e memoria nei luoghi. Il contributo dei viaggiatori francesi e inglesi  dell’Ottocento e delle nuove tecnologie dell’arte per la valorizzazione di siti minori del sud Italia" - 16 novembre 2023

Giornata di Studi

 

Scrittura del paesaggio e memoria nei luoghi.

Il contributo dei viaggiatori francesi e inglesi  dell’Ottocento e delle nuove tecnologie dell’arte

per la valorizzazione di siti minori del sud Italia

 

16 novembre 2023

Università degli Studi di Napoli Federico II 

Dipartimento di Studi umanistici

Aula Ex-cataloghi lignei

 

9:30 Andrea Mazzucchi, Direttore del Dipartimento di Studi umanistici

9:40 Introduzione a cura di Michela Lo Feudo

10:00 Il sud Italia nell’Ottocento: storia e percezione del paesaggio - coordina Michela Lo Feudo

Laura Di Fiore (Università degli Studi di Napoli Federico II): Territorialità e geografie popolari. Spazi istituzionali e spazi vissuti nel Mezzogiorno dell’Ottocento (10:00-10:20)

Emilia Surmonte (Università della Basilicata) : L’écriture-paysage dans le texte littéraire (10:20-10:40)

 

11:30 Il paesaggio rappresentato : casi di studio - coordina Valeria Sperti

Carmen Saggiomo (Università della Campania Luigi Vanvitelli): Charles Joseph Van den Nest: il viaggio come esperienza ermeneutica e come arte del tradurre (11:30-11:50)

Angela Leonardi (Università degli Studi di Napoli Federico II): “Travelling with the eyes open”. Il senso del non-luogo nel viaggio in Basilicata e Campania di Edward Lear (11:50-12:10)

 

14:30 Percorsi della memoria - coordina Antonio Rollo

Ornella Albolino – Lucia Cappiello (Università della Basilicata): I luoghi tra narrazione e valorizzazione: i Parchi letterari in Basilicata (14:30-14:50)

Sara Garofalo (Formez PA) : Il valore del paesaggio nelle aree interne a (14:50-15:10) 

Giovanni Agresti (Federico II-Bordeaux Montaigne): La mammorje ‘nghie’ lo lòcche. Toponomastica narrativa a Faeto, isola linguistica francoprovenzale in Puglia (15:10-15:30) 

 

16:30 Tecniche e tecnologie dell’arte fra memoria e sostenibilità - coordina Philippe Rixhon

Grazia Tagliente (Accademia di Belle Arti di Bari): Impressioni Verdi: la sostanza nell’arte  (16:30-16:50)

Antonio Rollo (Accademia di Belle Arti di Bari): Drammaturgia dell’interazione. La parola si fa immagine che sa di essere vista (16:50-17:10)

Paolo Atzori (NABA, Milano): Paesaggio e Memoria nell'Antropocene: Scrittura Digitale e Sopravvivenza nel Metaverso (17:10-17:30)

Segnalato da: 
Adelaide Pagano
Email: 
ADELAIDE.PAGANO@UNINA.IT
Data di inizio o data limite dell'evento: 
16/11/2023
Città dell'evento: 
Napoli
Tipo di evento: 
Convegni
Categoria principale: 
Sottocategoria: 
Parole chiave: 
paesaggio, memoria, nuove tecnologie, Mezzogiorno
Email del contatto: 
paesaggioememoria2023@gmail.com