You are here

XIX secolo

The Balzac Review/Revue Balzac

Contenuto dell'annuncio: 

The Balzac Review/Revue Balzac
Classiques Garnier
https://classiques-garnier.com/revue-balzac.html

Directeur de la revue : Francesco SPANDRI (Université Roma Tre)

COMITÉ SCIENTIFIQUE

Mariolina BERTINI...

Immagine dell'annuncio: 
Parole chiave: 
Espace, Musique, Psychologie, Religion, Secret, Séduction, Géocritique, Structures narratives, Inconscient, psychographie
Sottocategorie: 
ISSN formato cartaceo: 
2646-2044
TItolo del numero: 
L'intériorité/Interiority...
Categoria principale: 
Email: 
francesco.spandri@uniroma3.it
Direttore(i) scentifico(i): 
Francesco Spandri
Editore: 
Classiques Garnier
Lingua: 
Data di pubblicazione: 
Saturday, August 24, 2019
Luogo della pubblicazione: 
Paris
Segnalato da: 
Francesco Spandri

Balzac penseur

Contenuto dell'annuncio: 

Francesco Spandri enseigne la littérature française à l’Université Rome III. Il s’intéresse au romantisme et à l’œuvre des grands romanciers du XIXe siècle. Il dirige The Balzac Review/Revue Balzac (Paris). Il a publié L’« art de komiker » (Paris, 2003) et Stendhal. Stile e dialogismo (Macerata...

Immagine dell'annuncio: 
Categoria principale: 
Sottocategorie: 
Segnalato da: 
Francesco Spandri
Email: 
francesco.spandri@uniroma3.it
ISBN: 
978-2-406-07978-1
Collezione: 
Rencontres
Anonyme
Editore: 
Classiques Garnier
Luogo della pubblicazione: 
Paris
Data di pubblicazione: 
Wednesday, October 23, 2019
Lingua: 
Francese
Parole chiave: 
Littérature française du XIXe siècle, sciences naturelles, religion, sciences humaines et sociales, esthétique, politique, linguistique.
Sito web di riferimento: 
https://classiques-garnier.com/balzac-penseur.html

Speaking and writing about colours

Riassunto dell'annuncio: 
International workshop
28 Novembre 2019 Aula Pio XI, Largo A. Gemelli, 1 - Milano 14.00-14.15: Welcome speech: Marisa Verna (Dipartimento di Scienze Linguistiche e letterature straniere) 14.15-14.50 Plenary talk: Maria Grossmann (Università degli Studi dell’Aquila), Paolo D’Achille, (Università degli Studi Roma Tre) “I nomi dei colori nella storia dell'italiano: aspetti e problemi” Linguistics: Part I 15.00-15.20 Yurie Okami (Kansai Gaidai University) “Color concepts and color words: how color concepts are realized in language” 15.20-15.40 Thekla Wiebusch (CRLAO-CNRS-EHESS-INALCO) “Changing representation of colours in the Chinese writing system” 15:40-16.00 Discussion 16.00-16.30 Coffee break Linguistics: Part II 16.30-16.50 Anastasia Vikhrova (Lomonosov Moscow State University) “Red color in the language and culture of Russia and China” 16.50-17.10 Susanna Marino (University of Milano-Bicocca) “Japanese traditional colors and chromonims: Embodied inspirations and evocations between nature and ‘art’” 17.10-17.30 Monika R. Urb (Lomonosov Moscow State University) “Colour terms in Zulu” 17.30-17.50 Nelli V. Gromova (Lomonosov Moscow State University) “Symbolics of colour terms in Swahili” 29 Novembre 2019 Aula B015, Piazza Buonarroti, 30 - Milano Literature: Part I 09.00-09.20 Virginie A. Duzer (Pomona College) “A faire rougir un singe” 09.20-09.55 Plenary talk: Élodie Ripoll (Universitat Stuttgart) “L'analyse des couleurs en littérature peut-elle se passer de théorie?” Literature: Part II 09:55-10.15 Aurélia Gaillard (Bordeaux Montaigne University) “Naming colours in art writing in the 18th century in France” 10.15-10.35 Federica Locatelli (Università Cattolica del Sacro Cuore) “La couleur, ou le langage du «prodigieux spectacle»: Les Tableaux de Montagne de Théophile Gautier 10:35-10.55 Jean-Michel Rietsch (Université de Haute-Alsace, Mulhouse) “Gustave Roud. The suppliant blue” 12.00-14.00 Lunch 14.00-14:35: Plenary talk: Christine Mohr (Université de Lausanne) “Perceptual and semantic contributions to color-emotion associations” 14.35 – 15:35 “Colours in history” Round table with Denise Reitzenstein (Ludwig Maximilian University of Munich); Claudio Grimaldi (University of Naples “Parthenope”); Carsten Hoffmann (Philipps-University Marburg); Alina Martimyanova (University of Zurich) 15:40-16:40 “Colours, fiction, and symbolism” Round table with Andrea Pitozzi (Bergamo University); Silvia Baroni (Università di Bologna / Université Paris-Est); Tatjana Smirnova (Riga Technical University)
Segnalato da: 
Davide Vago
Email: 
davide.vago@unicatt.it
Data di inizio o data limite dell'evento: 
28/11/2019
Luogo dell'evento: 
Milano
Tipo di evento: 
Séminaires et conférences
Categoria principale: 
Parole chiave: 
colori, couleurs

Deuxième colloque international sur le plurilinguisme

Riassunto dell'annuncio: 
Organisé par Fabiana Fusco, Carla Marcato, Renato Oniga
13th-15th NOVEMBER 2019 SALA CONVEGNI ‘R. GUSMANI’, PALAZZO ANTONINI, VIA PETRACCO 8, UDINE WEDNESDAY, 13th NOVEMBER 16:30 – WELCOME SPEECHES ROBERTO PINTON Magnifico Rettore dell’Università di Udine FABRIZIO CIGOLOT Assessore alla Cultura, Progetti europei, Comune di Udine RENATO ONIGA Direttore del Centro Internazionale sul Plurilinguismo 17:00 – PLENARY SESSION Chair: ALESSANDRA FERRARO La langue française au défi de l’Autre - BERNARD CERQUIGLINI Identité des polyglottes. «Qui décide qui je suis?» - NATALIA DANKOVA Le phénomène complexe du plurilinguisme à la lumière de la «Nouvelle Théorie du Langage» - OLGA KATAEVA, JOËL CUADRAT Come abbattere le barriere linguistiche alla comunicazione istituzionale di ambito medico-sanitario? Proposta di un “navigatore” multilingue - SARA VECCHIATO, NICKOLAS KOMNINOS Attraversare il wen 文: identità plurilingue, bilinguismo e autotraduzione - SIMONA GALLO 18:40-19:00 Discussion THURSDAY, 14th NOVEMBER 9:40-10:40 Chair: RENATA LONDERO Los retos del plurilingüismo en España - Mª SAGRARIO DEL RÍO ZAMUDIO Towards an analysis of the plurilingual workplace: demands and actual requirements in the business sector of Catalonia - JOSEP MARIA COTS, CARME ROSELL Las posibilidades de las lenguas propias de Aragón en la Educación Secundaria. Estudio de las actitudes de la comunidad educativa - OROSIA CAMPOS BANDRÉS 10:40-11:00 Discussion Coffee break 11:20-12:40 Chair: PAOLO DRIUSSI Multilingual patterns and linguistic attitudes in Bashkirian Mari speech communities - PÉTER POMOZI Rappresentare le donne nella lingua comune e nella comunicazione specialistica: il plurilinguismo come risorsa e modello - STEFANIA CAVAGNOLI The dynamics of multilingual speech of the Senegalese migrants in Italy - LAURA TRAMUTOLI Linguistic competence in plurilingual settings: The case of comparative constructions in Kriol (Guinea-Bissau / Casamance Portuguese-related Creole) - ALAIN KIHM 12:40-13:00 Discussion Lunch break 15:00-16:20 Chair: FABIANA FUSCO Implementing plurilingualism in the foreign language classroom - ANTOINETTE CAMILLERI GRIMA Misurare gli usi linguistici degli scolari bilingui - PATRIZIA CORDIN La classe plurilingue: repertori linguistici, auto-valutazione e produzione in un campione di scuole bolognesi - CHIARA GIANOLLO, ILARIA FIORENTINI “E in casa continuano a parlare le loro lingue incomprensibili!”. Una ricerca sull’insegnamento dell’italiano rivolto ad apprendenti di seconda generazione - PAOLO NITTI 16:20-16:40 Discussion Coffee break 17:00-19:00 Chair: RENATO ONIGA Promozione del plurilinguismo in età scolare e inclusione: il progetto IMPACT-FVG 2018-2020 - GIANLUCA BALDO, FEDERICO SALVAGGIO Plurilinguismo in atto: l’autobiografia linguistica per educarsi alla pluralità. Osservazioni metalinguistiche e linguistiche. - VITTORIA SOFIA, ELISA FAVERO Lingua e identità. L’autobiografia linguistica e gli studenti internazionali - ELENA DUSO Il plurilinguismo nell’Asia Minore di età romana attraverso la documentazione epigrafica: interazioni tra greco, latino e lingue locali - ELISA MERISIO La lingua delle traduzioni scolastiche dal latino - ILENIA SANNA Plurilingualism in early modern England: John Florio’s first fruites and the Italian circle in the Elizabethan court - OMAR HASHEM ABDO KHALAF 19:00-19:20 Discussion FRIDAY, 15th NOVEMBER 9:40-10:40 Chair: MARIA BORTOLUZZI A case study of developing pragmatic competence of Chinese (as a foreign language) learners with CALL in a multilingual classroom - SHUBHAM KARMAKAR Language variation in a Hakka Chinese environment in Malaysia - RALF VOLLMANN – TEK WOOI SOON Pan Arab Satellite Television: A Linguistic Perspective - ENESH AKHMATSHINA 10:40-11:00 Discussion Coffee break 11:20-12:20 Chair: CARLA MARCATO Multilingualism in Italian communities in NYC in the 20th century - LORI REPETTI Repertori linguistici in contesti di plurilinguismo: le colonie galloromanze di Guardia Piemontese, Faeto e Celle San Vito - IRENE MICALI Multilingualism in the Public Administration - MICHELE GAZZOLA 12:20-12:40 Discussion Lunch break 15:00-16:00 Chair: FEDERICO VICARIO Italian-Friulian children: an investigation into their bilingualism - CAMILLA COVAZZI Variazione e cambio linguistico nelle migrazioni contemporanee - MARGHERITA DI SALVO «Il libro delle tristi parole». Dal Vademecum dell’Emigrante Mantovano al poemetto Pietole di Giovanni Pascoli - PATRIZIA PARADISI 16:00-16:20 Discussion Coffee break Workshop Traslanguaging: innovations and challenges 16:40-18:00 Chair: MARCO SANTELLO Translanguaging: a “Maximalist” Perspective - MIKE BAYNHAM, TONG KING LEE Translanguaging in migratory contexts: (im)mobilities, repertories and practices - GERARDO MAZZAFERRO Costructing locality and translocality in transidiomaatic practices within a Global StoryBridges site - EMILEE MOORE Studying translanguaging pedagogy in bilingual education and English-medium classrooms in the U.S. - MAITE SÁNCHEZ 18:00-18:20 Discussion 18:20-19:00 Poster session Language Collision in the Bilingual-Particularities of the Bilingual Lexicon and Participants’ Language Skills - VERENA NOVAK-GEIGER Language Choice and Its Affective Dimension in a Multilingual Malta - DORIS BABIĆ Oswald von Wolkenstein: un esempio tardomedievale di plurilinguismo - DARIO CAPELLI Lingua, identità e migrazione: pratiche di translanguaging nella comunità migrante di Cesena (Italia) - CHIARA FACCIANI 19:00-19:20 Discussion and closing remarks
Nome del contatto: 
Barbara Villalta
Email del contatto: 
barbara.villalta@uniud.it
Indirizzo postale: 
Centro Internazionale sul Plurilinguismo, via Mazzini 3, 33100 Udine
Segnalato da: 
Sara Vecchiato
Email: 
sara.vecchiato@uniud.it
Data di inizio o data limite dell'evento: 
13/11/2019
Data di fine dell'evento: 
15/11/2019
Luogo dell'evento: 
Udine
Tipo di evento: 
Colloques
Categoria principale: 
Parole chiave: 
plurilinguisme; langue française; altérité; polyglotte; nouvelle théorie du langage; barrières linguistiques; langue de la santé
Sito web di riferimento: 
https://www.uniud.it/it/ateneo-uniud/ateneo-uniud-organizzazione/altre-strutture/centro-internazionale-plurilinguismo

Séminaires d'Eléonore Reverzy

Seminario dottorale del Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università di Salerno

Riassunto dell'annuncio: 
É. Reverzy (Université Paris 3 - Sorbonne Nouvelle) terrà All'Università di Salerno due seminari : « La notion de littérature publique » (24/10) e « Pourquoi l’enquête au XIXe siècle? Un modèle historiographique, un modèle romanesque » (25/10).
Università di Salerno, Dottorato in Studi letterari, linguistici e storici Éléonore Reverzy (Université Paris 3 - Sorbonne Nouvelle) 24 ottobre « La notion de littérature publique » h. 10.30-12.30 - Aula 4, Edificio D 25 ottobre « Pourquoi l’enquête au XIXe siècle? Un modèle historiographique, un modèle romanesque » h. 12.30-14.30 - Biblioteca di Studi Letterari e Linguistici Edificio D3, Terzo piano Cattedra di Letteratura francese – AA 2019-2020
Nome del contatto: 
Agnese Silvestri
Email del contatto: 
asilvestri@unisa.it
Indirizzo postale: 
V. Giovanni Paolo II, 132 - Fisciano (SA)
Segnalato da: 
Agnese Silvestri
Email: 
asilvestri@unisa.it
Data di inizio o data limite dell'evento: 
24/10/2019
Data di fine dell'evento: 
25/10/2019
Luogo dell'evento: 
Salerno
Tipo di evento: 
Séminaires et conférences
Categoria principale: 
Sottocategoria: 
Parole chiave: 
statuto dello scrittore nel XIX sec.- metafora - letteratura e storia - paradigma indiziario
Sito web di riferimento: 
http://www.dipsumdolls.it/24-10-19-la-notion-de-litterature-publique/
http://www.dipsumdolls.it/25-10-19-pourquoi-lenquete-au-xixe-siecle-un-modele-historiographique-un-modele-romanesque/

Scritture Melomani: tradurre le emozioni musicali

Riassunto dell'annuncio: 
Convegno organizzato dal gruppo di lavoro “Intermédialité et intersémiose” (Do.Ri.F) diretto da Elisa Bricco e Licia Reggiani.
Scritture Melomani: tradurre le emozioni musicali Convegno organizzato dal gruppo di lavoro “Intermédialité et intersémiose” (Do.Ri.F) diretto da Elisa Bricco e Licia Reggiani. Scadenza per le proposte : 15 dicembre 2019 Convegno: 29-30 giugno 2020 a Genova Call for papers Nell’ambito degli studi delle interconnessioni artistiche, lo studio dei legami tra letteratura e musica è spesso trascurato dai ricercatori poiché considerato troppo tecnico, quando invece si ritiene di essere in grado di “leggere” un quadro, una fotografia o un film. Eppure, la musica è parte integrante della nostra esistenza e le sue molteplici forme, tra cui in particolare la canzone, sono oggetto di studi approfonditi. Il progetto intende prendere in esame gli scritti sulla musica che, per la loro diversità e per quello che ci dicono del contesto che li ha visti nascere, meritano anch’essi l’attenzione degli studiosi. In Francia, tali lavori godono già da diversi decenni dell’interesse dei ricercatori. A tal proposito, un lavoro in più volumi sarà pubblicato a breve dalle Presses Universitaires de Rennes sulla critica musicale, esito del programma internazionale “La critique musicale au XXe siècle”. Il progetto si pone come obiettivo lo studio delle forme della musicografia, e in particolare il modo in cui la scrittura traduce e traspone le emozioni provocate dalla musica. La melomania e la questione dell’emozione musicale costituiscono l’oggetto di un paradosso: in effetti se appare evidente che il desiderio di scrivere sulla musica nasce dal piacere dell’ascolto, e di una melomania più o meno affermata, la critica musicale, dall’inizio del XX secolo, si è tuttavia mostrata diffidente nei confronti del linguaggio dei sentimenti e delle emozioni soggettive. A questa diffidenza istituzionale si aggiunge una difficoltà: la questione dell’”emozione musicale” è complessa, poiché il rapporto della musica con le emozioni si è profondamente modificato nel corso del tempo. Se la musica antica poggiava su una griglia prestabilita di legami tra forme musicali e affetti, al contrario il romanticismo ha allargato lo spettro a tutte le emozioni individuali, rendendole fluide e impossibili da cartografare. Dal canto suo il XX secolo modernista, ha spesso tentato di eliminare la possibile empatia delle opere, a favore di una marcata attenzione alla forma. Pertanto, in quest'ottica risulta indispensabile integrare e studiare la nozione di ascolto, ponendoci “all’ascolto dell’ascolto”. In altre parole: in cosa consiste l’esperienza uditiva e perchè fa scaturire tra i melomani un desiderio di scrittura? Questa scrittura vuole essere una trasposizione, una trasformazione, o altro? Quale legame sussiste tra il testo prodotto e la musica che lo ha generato? Inoltre, le emozioni prodotte dalla musica sono assimilabili alle emozioni comuni, o è necessario parlare di un tipo di emozione particolare che non potrebbe essere provocata altro che da se stessa? Infine, sarebbe altresì interessante studiare la funzione sociale che rivestono la melomania e l’espressione dell’emozione musicale. Un saggio americano tradotto e pubblicato recentemente in Francia, Anatomie de la folle lyrique (Wayne Koestenbaum, The Queen’s Throat, 1993) interroga il presunto legame privilegiato tra gli omosessuali e la melomania, e più ampiamente i particolari meccanismi sottesi all’amore folle per l’opera – nella sua dimensione personale, carnale o identitaria. Sarebbe interessante sviluppare una riflessione analoga su altri tipi di melomania. Come si possono qualificare, inoltre, le “emozioni collettive” provocate da un inno patriottico, un canto partigiano, una marcia, etc. espressioni dell’ethos di un popolo, di una comunità, o di un gruppo sociale? Queste emozioni come esprimono se stesse nel discorso sulla musica? Il progetto è interdisciplinare e sono ben accette le proposte provenienti da diversi ambiti scientifici, quali la letteratura, la musicologia, la linguistica, la traduttologia, la storia, la filosofia, le scienze cognitive. Tuttavia, l’accento dovrà essere posto sulla ricezione di – e il discorso su la musica, e non sul modo in cui la musica stessa tenta di trasmettere le emozioni. Oltre alle questioni e agli interrogativi fin qui enucleati, potranno essere studiati anche i seguenti assi di ricerca: • Diversità di espressione (di linguaggio, generica, formale) dell’emozione musicale e della melomania; • Studio linguistico del linguaggio delle emozioni musicali come espresso nei testi musicografici; • Fenomenologia dell’ascolto: cosa succede tra l’esperienza uditiva e la sua trascrizione letteraria o linguistica? • Modalità di trasformazioni linguistiche e letterarie dell’ascolto musicale e in particolare dell’ascolto interiore: come la scrittura riconfigura l’esperienza uditiva, come ricostruisce l’emozione percepita? • Studi sulla posizione dell’autore “musicografo” nel campo musicale (praticanti, critici e dilettanti della musica). Non solo sente spesso il bisogno di giustificare la sua postura, ma è anche talvolta accusato di troppa tecnicità o troppa “letterarietà” (“letterarietà” può significare tendenza alla metafora, utilizzo di un lessico delle emozioni, o altro); • Articolazione tra melomania e melofobia; • Il ruolo dell’emozione nel lessico musicale; • Traduttologia dei testi musicografici. Diversi corpus possono essere presi in considerazione: critica (stampa, radio, web), narrativa (romanzo, racconto, autobiografia, autofiction), saggi (monografie, biografie) ma saranno privilegiati gli approcci non monografici e fortemente contestualizzati. Calendario Le proposte (300 parole), accompagnate da una breve bio-bibliografia, devono essere inviate entro il 15 dicembre 2019 contemporaneamente a elisa.bricco@unige.it e marie.gaboriaud@gmail.com. Le risposte saranno notificate ai partecipanti a partire dal 1° febbraio 2020. Il convegno si terrà a Genova il 29 e il 30 giugno 2020. Comitato organizzativo Margherita Amatulli (Università di Urbino Carlo Bo) Elisa Bricco (Università degli studi di Genova) Serena Cello (Università degli studi di Genova) Giulia D'Andrea (Università del Salento) Bruna Donatelli (Università Roma Tre) Nicola Ferrari (Università degli studi di Genova) Marie Gaboriaud (Università degli studi di Genova) Licia Reggiani (Università di Bologna) Chiara Rolla (Università degli studi di Genova) Laura Santone (Università Roma Tre) Loredana Trovato (Università di Trieste) Bibliografia AUDOIN-ROUZEAU, Stéphane, BUCH, Esteban, CHIMÈNES, Myriam et DUROSOIR, Georgie (dir.), La Grande Guerre des musiciens, Lyon, Symétrie, 2009 BACKES, Jean-Louis, Musique et littérature. Essai de poétique comparée, Paris, P.U.F., 1994. BAILBE, Joseph-Marc (dir.), La Critique artistique, un genre littéraire, Centre d'art esthétique et littérature, Paris, P.U.F., Publications de l'université de Rouen, 1983 BANVILLE, Théodore de, Critique littéraire, artistique et musicale choisie, Tome 1, Paris, Champion, 2003. DONATELLI, Bruna (dir.), Flaubert en musique, revue Flaubert [En ligne], n°21, 2019, URL: https://journals.openedition.org/flaubert/3419 CARON, Sylvain, et DUCHESNEAU, Michel (dir), Musique, art et religion dans l'entre-deux-guerres, Lyon, Symétries, 2009. D’ANDREA, Giulia, “Allegro, octave, ton : termini polisemici nel linguaggio musicale settecentesco », in Jacqueline Lillo (dir.), D’hier à aujourd’hui. Réception du lexique français de spécialité, Monza, Polimetrica International Scientific Publisher, 2011, p. 107-119. - « Le Dictionnaire de Rousseau, un outil toujours actuel pour la traduction spécialisé e», in Emmanuel REIBEL (dir.), Regards sur le Dictionnaire de musique de Rousseau, Paris, Vrin, 2016, p. 249-259. ERGAL, Yves-Michel, et FINCK, Michèle (dir.), Écriture et silence au XXe siècle, Strasbourg, P.U. de Strasbourg, 2010. ESCAL, Françoise, Contrepoints. Musique et littérature, Paris, Méridiens Klincksieck, 1990. GABORIAUD Marie, « Le discours musical, un objet en soi ? », Le Comparatisme comme approche critique. Littérature, arts, sciences humaines et sociales, Tome 2, Anne Tomiche (dir.), Classiques Garnier, 2017, p. 409-423. KELLY Barbara L. (ed.), French Music, Culture, and National Identity, 1870-1939, Rochester (NY) University of Rochester Press, 2008 LANDI, Michela, Il mare e la cattedrale. Il pensiero musicale nel discorso poetico di Baudelaire, Verlaine, Mallarmé, Milano, ETS, 2002. LOCATELLI, Aude, et LANDEROUIN, Yves (dir.), Musique et roman, Paris, Éditions Le Manuscrit, 2008. PICARD, Timothée, Sur les traces d’un fantôme : la civilisation de l’opéra, Paris, Fayard, 2016 - Verdi – Wagner, imaginaire de l’opéra et identités nationales, Arles, Actes Sud, 2013 - Âge d’or – décadence – régénération, un modèle fondateur pour l’imaginaire musical européen, Paris, Classiques Garnier, 2013 - Opéra et cinéma (avec Aude Ameille, Pascal Lécroart et Emmanuel Reibel), Rennes, PUR, coll. « Le Spectaculaire », 2017. REIBEL, Emmanuel, « Musique et littérature : plaidoyer pour la création d’un champ disciplinaire par-delà les disciplines », Fabula-LhT, n° 8, Le partage des disciplines, mai 2011, URL : http://www.fabula.org/lht/8/index.php?id=238, page consultée le 11 juillet 2013. - L'Écriture de la critique musicale au temps de Berlioz, Paris, H. Champion, 2005. SCHER, Steven Paul, Word and Music Studies 5. Essays on Literature and Music (1967-2004), Walter Bernhart and Werner Wolf (ed.), Amsterdam, New York, Rodopi, 2004. SCHLOEZER, Boris de, Comprendre la musique. Contributions à "La nouvelle revue française" et à "La revue musicale", 1921-1956, Timothée Picard (éd.), Rennes, Presses Universitaires de Rennes, 2011. SOUNAC, Frédéric (dir.), La Mélophobie littéraire. Revue littératures n°66, Toulouse, P.U. du Mirail, 2012. SZENDY, Pierre, Écoute : une histoire de nos oreilles, Paris, Éditions de Minuit, 2001. - « Un roi à l'écoute », Vacarme 2006/2, n° 35 [en ligne], p. 68-69. WOJCIECHOWSKA, Barbara (dir.), De la musique avant toute chose. Notes linguistiques et littéraires, Paris, L’Harmattan, 2014 ( textes réunis par Giulia D’ANDREA , Alessandra ROLLO, Maria SPAGNA, et Maria MASIELLO). > Versione francese nel file allegato.
Segnalato da: 
Marie Gaboriaud
Email: 
marie.gaboriaud@institutfrancais.it
Data di inizio o data limite dell'evento: 
15/12/2019
Luogo dell'evento: 
Genova
Tipo di evento: 
Appels à contribution
Categoria principale: 
Parole chiave: 
musica, musicografia, emozioni, melomania
Sito web di riferimento: 
https://argec.hypotheses.org/

La comédie et l'étranger: XVIe-XXIe siècles

Riassunto dell'annuncio: 
Colloque organisé par Florence Bistagne et Jean-Claude Ternaux (Avignon Université)
La comédie et l'étranger: XVIe-XXIe siècles (Avignon, 17-18 octobre 2019) Campus Hannah Arendt Site Centre-Ville 2E07 Colloque organisé par Florence Bistagne et Jean-Claude Ternaux (Avignon Université) Comité scientifique : Antonia Amo-Sanchez, Florence Bistagne, Sophie Gaillard, Maddalena Gonzales, Nathalie Mate-Barbier, Jean-Claude Ternaux (Avignon Université); Richard Cooper (Brasenose College, Oxford); Pascal Debailly (Université Paris Diderot); Rosanna Gorris Camos (Université de Vérone); Isashi Iwan (Université de Osaka); Français Roudaut (Univeristé Paul Valery, Montpellier) Programme complet: https://cutt.ly/Ieifcxh
Nome del contatto: 
rosanna gorris
Email del contatto: 
rosanna.gorris@univr.it
Segnalato da: 
Rosanna Gorris Camos
Email: 
rosanna.gorris@univr.it
Data di inizio o data limite dell'evento: 
17/10/2019
Data di fine dell'evento: 
18/10/2019
Luogo dell'evento: 
Avignon
Tipo di evento: 
Colloques
Categoria principale: 
Parole chiave: 
comédie; étranger; siècles XVIe-XXIe
Sito web di riferimento: 
http://www.cinquecentofrancese.it/index.php/archivio/443-la-comedie-et-l-etranger-xvie-xxie-siecles-avignon-17-18-octobre-2019?fbclid=IwAR0TgfKhRMuU3MpXo6yjBqs2gjHqwYrroLmIK5z8QsL7WEmhkYXrWtU0vwM

Chateaubriand et l'épopée du Nouveau Monde. Intertextualité, imitations, transgressions

Contenuto dell'annuncio: 

"Les Natchez" sont une remarquable machine à penser où s’articule, à travers une relecture des poètes épiques modernes, une importante réflexion littéraire, historique et politique. Construisant de nouveaux codes, la manière dont l’écrivain réemploie ses sources, entre adhésion et transgressions...

Immagine dell'annuncio: 
Categoria principale: 
Segnalato da: 
Pierino Gallo
Email: 
pierinogallo1983@gmail.com
ISBN: 
978-2-84830-241-6
Collezione: 
Histoire et Critique littéraire
Anonyme
Editore: 
Eurédit
Luogo della pubblicazione: 
Paris
Data di pubblicazione: 
Tuesday, September 17, 2019
Data di pubblicazione online: 
Friday, September 20, 2019
URL: 
http://www.euredit-editions.com/f/index.php?sp=liv&livre_id=231
Lingua: 
Français
Parole chiave: 
Chateaubriand, épopée, Amérique, intertextualité, imitation, réécritures
Sito web di riferimento: 
http://www.euredit-editions.com/f/index.php

Marino Faliero à la Porte Saint-Martin (30 mai 1829). Histoire d’un (très?) grand événement littéraire

Contenuto dell'annuncio: 

Pourquoi la création de Marino Faliero de Casimir Delavigne au théâtre de la Porte-Saint-Martin le 30 mai 1829, que les contemporains ont considéré unanimement comme un très grand événement tant du point de vue littéraire que du point de vue politique, a-t-elle disparu, assez vite, des histoires...

Immagine dell'annuncio: 
Categoria principale: 
Segnalato da: 
Franco Piva
Email: 
franco.piva@univr.ir
ISBN: 
9782745350954
Collezione: 
Romantisme et modernités
Marie
Editore: 
Honoré Champion
Luogo della pubblicazione: 
Paris
Data di pubblicazione: 
Wednesday, June 26, 2019
Data di pubblicazione online: 
Friday, September 13, 2019
URL: 
https://www.honorechampion.com/fr/11039-book-08535095-9782745350954.html
Parole chiave: 
Marino Faliero, théâtre, événement littéraire

Esclandre / Scandalo

Riassunto dell'annuncio: 
Le colloque entend explorer les différentes facettes d’esclandre/scandalo dans la littérature et les arts, en France comme en Italie, depuis le Moyen Age jusqu'à l’âge contemporain.
Proposta di contributo per il convegno "Esclandre - Scandalo", che si terrà all'Università di Macerata nei giorni 5-6 ottobre 2020. Organizzato nell'ambito degli accordi di laurea binazionale Mediazione Linguistica-Macerata/Université Clermont-Auvergne, esso darà luogo alla pubblicazione di Atti nel n°2 della collana internazionale "Regards croisés", pubblicata presso le EUM-Edizioni Università di Macerata. Gli organizzatori sono: - Donatella Bisconti, UCA - IHRIM, - Daniela Fabiani - Università di Macerata, - Cristina Schiavone - Università di Macerata, - Luca Pierdominici - Università di Macerata. Le proposte di intervento andranno inviate entro il 30 marzo 2020 a : Donatella Bisconti (université Clermont Auvergne): donatella.bisconti@uca.fr Cristina Schiavone (università degli Studi di Macerata): cristina.schiavone@unimc.it Dettagli in allegato.
Nome del contatto: 
Luca Pierdominici / Cristina Schiavone
Email del contatto: 
luca.pierdominici@unimc.it / cristina.schiavone@unimc.it
Segnalato da: 
Marie Gaboriaud
Email: 
marie.gaboriaud@institutfrancais.it
Data di inizio o data limite dell'evento: 
30/03/2020
Luogo dell'evento: 
Macerata
Tipo di evento: 
Appels à contribution
Categoria principale: 
Parole chiave: 
scandalo, scandale, esclandre

Pages

Subscribe to RSS - XIX secolo