You are here

Storia della cultura

Colloque Formes et (en)jeux de l’intermédialité dans l’espace européen

Riassunto dell'annuncio: 
Le colloque Formes et (en)jeux de l’intermédialité dans l’espace européen propose un tour d'horizon épistémologique de l'intermédialité.
Le colloque Formes et (en)jeux de l’intermédialité dans l’espace européen propose un tour d'horizon épistémologique de l'intermédialité. Située dans un « entre-deux » tant méthodologique que disciplinaire – car naviguant en permanence entre systèmes de signes, arts et médias –, la réflexion sur l'intermédialité peut s’organiser selon deux axes principaux : mise(s) en relation intermédiales : le passage du mot à l’image (fixe et/ou mobile) et inversement et mise(s) en scène intermédiales : de l’idéal du Gesamtkunstwerk aux performances contemporaines. Le colloque se tiendra à l'Université Jean Monnet de Saint-Etienne les 27 et 28 septembre 2017.  Voir programme ci-dessous.
Nome del contatto: 
Patricia Viallet & Emmanuel Marigno
Email del contatto: 
viallet.patricia@orange.fr, emmanuel.marigno@univ-st-etienne.fr
Segnalato da: 
elisa bricco
Email: 
Elisa.bricco@unige.it
Data di inizio o data limite dell'evento: 
27/09/2017
Data di fine dell'evento: 
28/09/2017
Città dell'evento: 
Université Jean Monnet Saint-Etienne
Tipo di evento: 
Colloques
Categoria principale: 
Parole chiave: 
Intermedialità, letteratura, cinema, fumetto, fotografia, danza, musica

Itinéraires. Littérature, textes, cultures

Contenuto dell'annuncio: 

Ce numéro propose des interrogations concernant les représentations contemporaines des banlieues et des espaces périurbains. Si, à l’origine, la « banlieue » désigne un espace géographique et administratif, il renvoie toutefois depuis longtemps à son usage métaphorique comme « inscription...

Immagine dell'annuncio: 
TItolo del numero: 
« Banlieues » : entre imaginaires et expériences
Categoria principale: 
Email: 
nancy.murzilli@unige.it
Direttore(i) scentifico(i): 
Elisa Bricco, Serena Cello, Catherine Douzou, Nancy Murzilli (dir.)
Lingua: 
Data di pubblicazione online: 
Thursday, July 20, 2017
Data di pubblicazione: 
Thursday, July 20, 2017
Segnalato da: 
Nancy Murzilli

Convegno internazionale "Teatro, Scienza e Medicina"

Riassunto dell'annuncio: 
Convegno organizzato dall'Unità di ricerca interdipartimentale "Letteratura, Scienza e Medicina" (Dipartimento di Lettere e Filosofia - Dipartimento di Medicina sperimentale e clinica), con la collaborazione dell'Università Italo-Francese, dell'Istituto Francese di Firenze, dell'Associazione "Amici dell'Istituto Francese di Firenze", del Museo Galileo.
Il Convegno è organizzato dall'Unità di ricerca interdipartimentale "Letteratura, Scienza e Medicina" (Dipartimento di Lettere e Filosofia - Dipartimento di Medicina sperimentale e clinica), con la collaborazione dell'Università Italo-Francese, dell'Istituto Francese di Firenze, dell'Associazione "Amici dell'Istituto Francese di Firenze", del Museo Galileo. Comitato scientifico: Michel Delon (Sorbonne Université), Pierre Frantz (Sorbonne Université), Barbara Innocenti (Università di Firenze), Donatella Lippi (Università di Firenze), Michela Landi (Università di Firenze), Marco Lombardi (Università di Firenze), Ilaria Natali (Università di Firenze) Comitato organizzativo: Barbara Innocenti (Università di Firenze), Donatella Lippi (Università di Firenze) Michela Landi (Università di Firenze), Marco Lombardi (Università di Firenze)
Nome del contatto: 
Michela Landi
Email del contatto: 
michela.landi@unifi.it
Indirizzo postale: 
Dipartimento di Lettere e Filosofia (DILEF), Università di Firenze, Via della Pergola 60, 50121 Firenze
Segnalato da: 
Michela Landi
Email: 
michela.landi@unifi.it
Data di inizio o data limite dell'evento: 
20/06/2022
Data di fine dell'evento: 
21/06/2022
Città dell'evento: 
Firenze
Tipo di evento: 
Colloques
Categoria principale: 
Sottocategoria: 
Parole chiave: 
Teatro, Scienza, Medicina

Écrire l'impuissance au 19e siècle : corps, genre, pouvoir

Riassunto dell'annuncio: 
Colloque international « Écrire l'impuissance au 19e siècle : corps, genre, pouvoir », Rennes, 9-10 juin 2022
Le colloque est le second volet d’un programme de recherche inauguré à l’ université de Cagliari le 23 avril 2021. Comité scientifique : Fabienne Bercegol (université Toulouse II / Jean Jaurès), Xavier Bourdenet (université Rennes 2), Andrew Counter (New College, Oxford), Daniele Maira (université de Göttingen), Jean-Marie Roulin (université Jean Monnet / Saint-Etienne), Fabio Vasarri (université de Cagliari)
Nome del contatto: 
Xavier Bourdenet
Email del contatto: 
xavier.bourdenet@univ-rennes2.fr
Indirizzo postale: 
Campus Villejean / Bâtiment B / Espace Recherche RENNES
Segnalato da: 
Fabio Vasarri
Email: 
fvasarri@unica.it
Data di inizio o data limite dell'evento: 
09/06/2022
Data di fine dell'evento: 
10/06/2022
Città dell'evento: 
Rennes
Tipo di evento: 
Colloques
Categoria principale: 

Virginia Woolf & Simone de Beauvoir : intersections et résonances

Riassunto dell'annuncio: 
La première manifestation scientifique à se focaliser sur les intersections et les résonances entre les deux « mères » des féminismes de la deuxième vague, le colloque international et bilingue « Virginia Woolf & Simone de Beauvoir : intersections et résonances » se tiendra en modalité hybride les 29-30 septembre 2022 à la Maison de la Recherche de l'Université Paris 3 - Sorbonne Nouvelle.
Le colloque international « Virginia Woolf & Simone de Beauvoir : Intersections and Resonances », qui se tiendra à la Maison de la Recherche de l'Université Paris 3 - Sorbonne Nouvelle en modalité hybride les 29-30 septembre 2022, vise à recueillir des réflexions concernant l’œuvre et la pensée de Virginia Woolf et Simone de Beauvoir. Il s’agit de la première manifestation scientifique à se focaliser sur les deux écrivaines en conversation l’une avec l’autre et à s’intéresser aux intersections ainsi qu’aux résonances de leurs philosophies et leurs œuvres. Tandis qu’il n’y aura pas d’invité.e.s d’honneur, le but du colloque est de créer un dialogue entre des spécialistes de Woolf et des spécialistes de Beauvoir afin de s’interroger sur les résonances entre les deux « mères » des féminismes de la deuxième vague. Le résultat de cette manifestation scientifique sera une meilleure compréhension des deux autrices, et des contributions dérivant de cette réflexion commune seront objet d’une publication internationale. On espère aussi inaugurer un réseau international qui pourra continuer de s’interroger sur ces résonances lors d’autres manifestations scientifiques dans l’avenir. On invite des propositions de communications individuelles ou collectives, ainsi que de tables rondes autour d’un texte ou un sujet qui puisse combiner Woolf et Beauvoir. Les propositions sont à faire parvenir avant le 20 juin 2022. Réponses le 30 juin 2022.
Nome del contatto: 
Luca Pinelli
Email del contatto: 
luca.pinelli@unibg.it
Segnalato da: 
Luca Pinelli
Email: 
woolfbeauvoir22@gmail.com
luca.pinelli@unibg.it
Data di inizio o data limite dell'evento: 
20/06/2022
Città dell'evento: 
Paris
Tipo di evento: 
Appels à contribution
Categoria principale: 
Parole chiave: 
Simone de Beauvoir, Beauvoir, résonance

La trattatistica d'arte nell'Italia del Cinquecento

Generi, pratiche, modelli

Riassunto dell'annuncio: 
Il 19 e 20 maggio prossimi si svolgeranno presso l'Università di Zurigo due giornate di studio dedicate alla trattatistica d'arte nel Cinquecento. Ulteriori informazioni sono disponibili al link seguente, dove è possibile trovare anche le istruzioni per assistere da remoto : https://www.rose.uzh.ch/de/forschung/forschungamrose/kongresse/La-trattatistica-d’arte-nell’Italia-del-Cinquecento0.html
L’ambiente fiorentino conosce, sotto il ducato e il granducato di Cosimo I (1537-1574), un momento di felice convivenza tra artisti e letterati, impegnati in dibattiti di natura teorica sullo status delle arti e del rapporto con la penna: ne sono prova i frequenti contributi intorno al tema del paragone delle arti o all’opportunità per un letterato di scrivere di arte e, per un artista, di dedicarsi alle lettere. È in questo contesto e, in particolare, alla fine degli anni Quaranta, che iniziano a essere pubblicate opere destinate a diventare capitali per l’avvio di una solida e articolata riflessione teorica sull’arte in volgare e per lo stabilizzarsi di un lessico tecnico artistico unitario su scala nazionale. A Firenze, le due lezioni sulle arti di Benedetto Varchi, tenute nell’Accademia Fiorentina nel 1547 e pubblicate per i tipi di Torrentino nel 1550, contribuiscono a stimolare, in questi anni, un rinnovato dibattito sul tema della maggioranza delle arti, cui fanno eco, nello stesso arco cronologico ma all’interno dell’ambiente veneziano, il dialogo di Paolo Pino sulla pittura (1548), quello di Anton Francesco Doni sul disegno (1549) e il più tecnico trattato di Michelangelo Biondo sulla pratica della pittura (1549). Ai generi monologico e dialogico si somma il filone biografico, egualmente funzionale alla formalizzazione di una teoria dell’arte, che trova la sua massima consacrazione nella prima (1550) e, soprattutto, nella seconda edizione (1568) delle Vite vasariane. Non vanno inoltre trascurati il genere topografico e l’epistolografia, che offrono risultati degni di nota, dalle descrizioni periegetiche e le mirabilia artistiche delle città peninsulari alla critica d’arte nelle Lettere di Pietro Aretino. Firenze e Venezia restano, negli anni Cinquanta e Sessanta, i poli principali (benché non esclusivi) di queste tradizioni, che vedono emergere da un lato la fortunata Vita e i trattati sulle arti di Benvenuto Cellini – oltre a contributi rimasti in forma manoscritta, tra i quali non mancano esempi minori, come il trattato sul disegno di Baccio Bandinelli, gli scritti di Alessandro Allori o il frammento dell’autobiografia di Raffaello da Montelupo –, dall’altro il celebre dialogo sulla pittura di Lodovico Dolce (1557). Circolano inoltre, in questo frangente cronologico, epitomi o rifacimenti degli scritti leonardiani, tra i quali una versione abbreviata del Libro di Pittura compilato da Francesco Melzi, come testimoniano diversi manoscritti in cui il testo di Leonardo è associato agli studi di altri autori, in particolare Brunelleschi, Vignola e Zuccari. A partire da queste premesse, il convegno si propone di indagare il contesto di evoluzione della teoria sull’arte nel Cinquecento italiano, ponendosi come principale obiettivo di studio l’analisi delle fonti, le modalità di circolazione e di fruizione dei testi, il rapporto tra pratica di bottega e nuove aspirazioni accademiche, ma anche le questioni relative allo sviluppo di un lessico tecnico delle arti e ai volgarizzamenti di trattati d’arte in latino. Il focus del dibattito sarà articolato in via prioritaria, ma non esclusiva, intorno al milieu culturale fiorentino e veneziano di metà secolo, proponendosi di includere riflessioni di più ampio respiro che coinvolgano la Penisola nell’arco cronologico del Cinquecento.
Segnalato da: 
Jonathan Schiesaro
Email: 
jonathan.schiesaro@uzh.ch
Data di inizio o data limite dell'evento: 
19/05/2022
Data di fine dell'evento: 
20/05/2022
Città dell'evento: 
Zürich
Tipo di evento: 
Colloques
Categoria principale: 

Séminaire d'histoire de l'art vénitien 2022 "Les Pierres de Venise".

Ecole du Louvre-Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti

Riassunto dell'annuncio: 
L'Ecole du Louvre et l'Istituto Veneto organise le XXVe séminaire d'histoire de l'art vénitien : il sera consacré aux "Pierres de Venise" du 23 au 29 juin 2022 à Venise.
Le séminaire d'histoire de l'art vénitien 2022 sera consacré aux "Pierres de Venise". Organisé par l'Ecole du Louvre et l'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, il se tiendra du 23 au 29 juin à Venise. Le séminaire s’adresse aux étudiants de deuxième et troisième cycles des universités (et écoles) françaises et étrangères. Pour plus d'informations : http://www.ecoledulouvre.fr/international/seminaires-internationaux/venise Candidatures jusqu'au 9 mai.
Nome del contatto: 
Delphine Cayrel, Ecole du Louvre
Email del contatto: 
international@ecoledulouvre.fr
Indirizzo postale: 
Ecole du Louvre
Segnalato da: 
Pernac
Email: 
natachapernac@yahoo.fr
Data di inizio o data limite dell'evento: 
23/06/2022
Data di fine dell'evento: 
29/06/2022
Città dell'evento: 
Venise
Tipo di evento: 
Séminaires et conférences
Categoria principale: 
Parole chiave: 
venise, pierres, art, histoire, architecture, sculpture, restauration

Les Frères Du Bellay et l’Europe : politique et culture à la Renaissance

Riassunto dell'annuncio: 
I giorni 5 e 6 maggio 2022 si svolgerà a Verona il convegno "Les Frères Du Bellay et l’Europe: politique et culture à la Renaissance", organizzato dalla Prof. Rosanna Gorris Camos (Università di Verona) in collaborazione con l’Université de Neuchâtel (Prof. Loris Petris) e l’Université Paris-Sorbonne (Prof. Denis Crouzet).
Il convegno "Les Frères Du Bellay et l’Europe: politique et culture à la Renaissance", organizzato dalla Prof. Rosanna Gorris Camos (Università di Verona) in collaborazione con l’Université de Neuchâtel (Prof. Loris Petris) e l’Université Paris-Sorbonne (Prof. Denis Crouzet), è il XX Convegno del Gruppo di studio sul Cinquecento francese e il quarto Convegno del progetto DUBI ("Du Bellay et l’Italie"), che si inserisce nell’ambito del progetto di eccellenza del Dipartimento di Lingue e Letterature dell’Università di Verona (https://dh.dlls.univr.it). I fratelli Du Bellay (Guillaume, Martin, Jean e René), che influenzarono profondamente la storia europea di tutto il XVI secolo, sia essa politica, ecclesiastica, militare, diplomatica, letteraria o culturale, costituiscono un caso particolare di affermazione individuale nel Rinascimento. Ambasciatori, diplomatici, prelati, umanisti, scrittori o poeti, Guillaume, Martin, Jean e René Du Bellay furono tra i protagonisti principali degli avvenimenti più importanti del loro tempo. Sulla base di approcci interdisciplinari e di nuove fonti, questo convegno internazionale indagherà le cause, le modalità, i limiti e le rappresentazioni dell’ascesa più o meno rapida di questi grandi personaggi storici. Specialisti nazionali ed internazionali interverranno per approfondire il ruolo della storia familiare nell’ascesa dei Du Bellay, ma anche per ricostruire i rapporti tra i fratelli stessi e soprattutto i complessi "réseaux" che i Du Bellay crearono tra Francia, Italia e Germania, paesi in cui questi personaggi seppero tessere, anche grazie alla loro abilità strategica e ad una rete di informatori, preziose alleanze. Nello stesso tempo, verranno analizzate le loro opere di carattere storico, letterario ed epistolare, i loro manoscritti, le loro ricchissime biblioteche e le loro collezioni, con l’obiettivo di comprendere il ruolo svolto dalla scrittura nelle loro vite e per rilevare in che modo i Du Bellay stessi siano stati percepiti e rappresentati dai loro contemporanei. Gli interventi indagheranno non solo il pensiero di grandi lettori francesi dei Du Bellay, tra cui Montaigne, ma anche la diffusione delle loro opere in Italia e la loro presenza nelle odierne biblioteche italiane (progetto DUBI: www.cinquecentofrancese.it). Questi studi permetteranno di mostrare lo sguardo nuovo che hanno portato sulla Storia e sulla loro storia i principali membri di una delle famiglie più potenti del XVI secolo, che misero la loro fortuna al servizio della corona e segnarono profondamente la vita politica, militare, ecclesiastica del loro tempo. Per coloro che non potranno partecipare in presenza all'evento per ragioni sanitarie è previsto un link Zoom (mailto: valeria.averoldi@univr.it).
Nome del contatto: 
Valeria Averoldi
Email del contatto: 
valeria.averoldi@univr.it
Indirizzo postale: 
Palazzo Pompei, Museo di Storia Naturale, Sala Sandro Ruffo - Lungadige Porta Vittoria 9, Verona
Segnalato da: 
Luca Elfo Jaccond
Email: 
lucaelfo.jaccond@univr.it
Data di inizio o data limite dell'evento: 
05/05/2022
Data di fine dell'evento: 
06/05/2022
Città dell'evento: 
Verona
Tipo di evento: 
Colloques
Categoria principale: 
Parole chiave: 
fratelli Du Bellay, Rinascimento, politica, cultura, religione, diplomazia

Giornata di omaggio e studi per Annarosa Poli

Riassunto dell'annuncio: 
In occasione del Centenario dalla nascita di Annarosa Poli, questa giornata intende renderle omaggio con gli interventi delle autorità accademiche, degli esponenti degli organismi da lei creati e delle maggiori associazioni sandiane, e attraverso delle 'riletture' di alcune delle sue opere.
In occasione del Centenario dalla nascita di Annarosa Poli, questa giornata intende renderle omaggio con gli interventi delle autorità accademiche, degli esponenti di tutti gli organismi da lei creati e delle maggiori associazioni sandiane. Specialista e pioniera degli studi su George Sand, ma le cui ricerche si aprivano alla letteratura francese in senso lato, alla scrittura di viaggio e alla comparatistica, con un'attenzione particolare all'Italia nel contesto della cultura europea dell'Ottocento, Annarosa sarà ricordata anche attraverso delle 'letture' di alcune sue opere da parte dei colleghi che più le sono stati vicini con ammirazione e amicizia. La giornata si svolgerà in presenza e su Zoom, all'indirizzo indicato sul programma allegato.
Nome del contatto: 
Laura Colombo
Email del contatto: 
laura.colombo@univr.it
Indirizzo postale: 
Dipartimento di Lingue e Letterature straniere - Lungadige Porta Vittoria 41 - 37129 Verona
Segnalato da: 
Laura Colombo
Email: 
laura.colombo@univr.it
Data di inizio o data limite dell'evento: 
28/04/2022
Data di fine dell'evento: 
28/04/2022
Città dell'evento: 
Verona
Tipo di evento: 
Colloques
Categoria principale: 
Parole chiave: 
Annarosa Poli nascita centenario giornata di studi omaggio George Sand

Dalle "toiles" della legge ai "plafonds" baudelairiani. Per un'indagine attorno alla parola "araignée"

Contenuto dell'annuncio: 

Partendo da alcune definizioni lessicografiche selezionate tra moltissime altre meritevoli di interesse, il presente studio si propone di raccontare la storia della parola francese araignée fotografando parte della costellazione semantica che si tesse attorno alla stessa. Il percorso si snoderà...

Immagine dell'annuncio: 
Categoria principale: 
Segnalato da: 
Irene Zanot
Email: 
irenezanot@gmail.com
ISBN: 
978-88-6680-435-2
Collezione: 
Universitariae
Anonyme
Editore: 
I libri di Emil
Luogo della pubblicazione: 
Città di Castello
Data di pubblicazione: 
Wednesday, April 13, 2022
Data di pubblicazione online: 
Wednesday, April 13, 2022
URL: 
https://www.ilibridiemil.it/index.php?main_page=product_book_info&products_id=980
Parole chiave: 
araignée - toile - Baudelaire
Sito web di riferimento: 
https://www.ilibridiemil.it/index.php?main_page=product_book_info&products_id=980

Pages

Subscribe to RSS - Storia della cultura